BARBARANO ROMANO

Don Vincenzo Parroco di Barbarano Romano

PREMIATO IL DOCENTE ANTONIO FOCCILLO

Rietinvetrina

LUCI E PROCESSIONE DI SANTA BARBARA

Rietinvetrina/Santa Barbara nel Mondo/Il Messaggero

ESIBIZIONE DELLA FANFARA DEI BERSAGLIERI NEL CENTRO STORICO DI RIETI

Rietinvetrina

A POGGIO MOIANO TENUTO IL CONVEGNO: “BARBARA, SUOR AGOSTINA E LE ALTRE DONNE”

Rietinvetrina

AL VESPASIANO LA BANDA DELLA MARINA FESTEGGIA SANTA BARBARA AL FIANCO DELLE DONNE

Frontierarieti

SANTA BARBARA NEL MONDO – CONCERTO BANDA VIGILI DEL FUOCO AL VESPASIANO

Frontierarieti

LA CRI E LA GIORNALISTA BARBARA SCHIAVULLI PREMIATE DA “SANTA BARBARA NEL MONDO”

Foto Rietinvetrina e Frontierarieti

SANTA BARBARA NEL MONDO – CONCERTO NELLA BASILICA SANTA CROCE IN GERUSALEMME

SANTA BARBARA NEL MONDO – CONVEGNO SU DON MINOZZI

Frontiera

SANTA BARBARA NEL MONDO – CONCERTO POMERIDIANO ALL’AUDITORIUM VARRONE

Frontiera

SI È APERTA CON UN SUCCESSO LA XX EDIZIONE DI “SANTA BARBARA NEL MONDO”

Rietinvetrina

ANCHE BORBONA HA RICORDATO I CADUTI DELL’ECCIDIO ACQUI. SANTA BARBARA RIENTRATA A RIETI

Rietinvetrina

Domenica 4 novembre 2018, dopo la Santa Messa officiata a Posta con deposizione della Corona d’alloro presso il Monumento ai caduti dell’eccidio Acqui ed il saluto alla Statua di Santa Barbara che ha fatto rientro a Rieti (nella foto sopra), la commemorazione si è spostata a Borbona dove è stata letta la relazione: “La Prima Guerra Mondiale” a cura del dott. Renato Capuano, Gen. brigata Acqui.

In chiusura di giornata, sempre a Borbona, si è tenuta la proiezione del film sulla Grande Guerra: “Torneranno i prati”, del regista Ermanno Olmi.

INAUGURATA A RIETI LA MOSTRA “GLI EROI DI VIA FANI”

Rietinvetrina

GIORNATA CONSAPEVOLEZZA SULL’AUTISMO 2018

Rietinvetrina e frontiera

A Rietinvetrina E Radiomondo Il Riconoscimento “Santa Barbara"

Rietinvetrina

Processione Santa Barbara sul Fiume Velino

Foto Rietinvetrina

Santa Barbara, Aperitivo Antimafia

Rietinvetrina

Santa Barbara, Conferimento Premio “Nel Fuoco” Alla Sezione Antimafia Di Palermo

Rietinvetrina

Giovedi 30 novembre, alle ore 12:30, presso la Prefettura di Rieti si è tenuta la cerimonia per  il conferimento del Premio internazionale “Nel Fuoco”. rientrante nei festeggiamenti dedicati alla Patrona di Rieti, Santa Barbara.

Quest’anno il premio, giunto alla 19esima edizione, è stato conferito alla Sezione Antimafia di Palermo, per la testimonianza della legalità nei numerosi conflitti di fuoco contro la criminalità organizzata. A ritirare il riconoscimento è stato il Generale Angiolo Pellegrini (nella foto), già Comandante della Sezione dal 1981 al 1985. Omaggio ai magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino nel 25° anniversario dalla scomparsa. Consegna il premio il Prefetto di Rieti.

Presenti gli studenti del Liceo Scientifico di Rieti con la preside Stefania Santarelli ed il presidente di Libera Rieti Maurizio De Marco.

 

 

Il Premio viene conferito ad eroi e personalità provenienti da ogni parte del mondo.

 

Assegnazioni dal 1999 al 2016:

Santa Barbara, la banda della Marina Militare entusiasma al teatro Flavio

Corriere di Rieti - f.to Frontiera

La Banda Musicale della Marina Militare, diretta dal Capitano di Fregata M° Antonio Barbagallo, ha tenuto oggi pomeriggio un concerto in onore di Santa Barbara presso il Teatro Flavio Vespasiano.

È una tradizione la presenza della Banda della Maria Militare in occasione dei festeggiamenti di Santa Barbara nel Mondo: “È ormai un’abitudine consolidata in questi anni venire in una città alla quale siamo molto legati, – dichiara il M° Antonio Barbagallo – in occasione dei festeggiamenti in onore di Santa Barbara, che è anche la Patrona della Marina Militare. La banda è molto legata al Teatro Vespasiano, perché ci abbiamo suonato tante volte, e anche al pubblico di Rieti, che è sempre stato molto affettuoso nei nostri confronti”.

Il programma ha spaziato dall’opera lirica con Rossini alle arie che appartengono al repertorio della musica leggera di un certo livello: quella classica con “Non ti scordar di me” e quella “moderna” con l’“Hallelujah” di Cohen.

Poi un passaggio dalle colonne sonore di Morricone, per chiudere con il brano “Music” di John Miles”.

Nel corso dell’evento è stato conferito il Premio di Cultura “Brava Barbara” a Barbara Jatta, prima donna direttrice dei Musei Vaticani. Il Premio di Cultura “Come Barbara” è andato all’opera letteraria “In viaggio con Papa Francesco” di Andrea Tornielli; e i riconoscimenti “Testimonianza dei valori cristiani nella Cinematografia Internazionale” a Gianluca Curti e “Testimonianza di solidarietà” a Maria Pannuti, comandante Vigili del Fuoco di Rieti.

"SUL LORO CAMMINO”

Giorgio Raggi presidente di Coop Centro Italia, allievo di Giorgio La Pira.

 “Sul loro Cammino”.

Gli studenti dell’Istituto Magistrale e del Liceo Musicale di Rieti raccontano Don Lorenzo Milani e Giorgio La Pira, testimoni di Pace, in occasione rispettivamente del 50esimo e del 40esimo anniversario della scomparsa.

 

Ogni evento dedicato a Santa Barbara nel mondo viene realizzato seguendo il motto: “Spes contra spem”.

CONCERTO DI SOLIDARIETA' Dedicato alle popolazioni colpite dal sisma

Frontiera

Domenica 19 novembre, è stata la chiesa romana di Santa Maria Immacolata dei Frati Cappuccini ad ospitare il concerto del Coro “Virgo Fidelis” del Comando dell’Arma dei Carabinieri, diretto dal M° Dina Guetti. Una manifestazione promossa dall’associazione Santa Barbara nel Mondo per portare anche nella Capitale un eco dei festeggiamenti della patrona della diocesi e della città di Rieti.

La serata ha visto un nutrito numero di partecipanti assistere all’esibizione, tenuta in favore delle popolazioni colpite dal sisma dell’agosto 2016. Non a caso la serata è stata giocata sul tema “Spes Contra Spem. Essere speranza. Forza per la rinascita” e ha visto conferire il premio cultura “Come Barbara” per la testimonianza dei valori universali al libro “Teresa di Calcutta. La matita di Dio” di Franca Zambonini, giornalista di «Famiglia Cristiana», che ha intrattenuto la platea con i suoi racconti sulla santa, conosciuta personalmente. Un vero e proprio omaggio a madre Teresa nel ventesimo anniversario dalla scomparsa.

Un ringraziamento per la testimonianza della solidarietà a favore delle persone colpite dal sisma è stato poi assegnato al Ministero dell’Economia e delle Finanze e ritirato da Valentina Gemignani, direttore dell’Ufficio di Gabinetto del ministro Pier Carlo Padoan.

Il comandante Comandante dei Vigili del Fuoco della Provincia di Rieti, Maria Pannuti, ricevendo il riconoscimento per il valoroso impegno e coraggio mostrati durante gli interventi sul territorio colpito dal sisma, ha poi commosso i presenti con i racconti di quei tragici momenti. L’intervento è terminato con un caloroso e sentito applauso.

La serata si è conclusa con il commovente messaggio “Testimonianza della speranza” della piccola Carolina Guerrieri e con l’accensione della fiaccola “Testimonianza della Speranza” da parte del comandante Maria Pannuti, che accompagnata dalla piccola Carolina ha dato inizio al percorso che terminerà il 3 dicembre a Rieti, con la storica processione sul fiume Velino.

Santa Barbara, il libro di Valentino Gunnella sulle immagini nelle monete

Frontiera

Non avrebbe potuto essere migliore l’avvio del ricco programma che l’Associazione Culturale Santa Barbara nel mondo propone per il suo 19° anno di attività al fine di valorizzare solidarietà e testimonianza di fede nel segno della patrona di Rieti: sabato 18 novembre, l’Auditorium Varrone ha accolto il vasto pubblico convenuto per assistere alla presentazione del saggio Imago Barbaræ in nummis Santa Barbara nella monetazione italiana che raccoglie la ricca documentazione messa a punto da Valentino Gunnella, apprezzato numismatico reatino (impegnato anche nell’AC diocesana).

Sotto l’egida del vescovo monsignor Domenico Pompili, con il patrocinio del Rotary club, il volume è stato illustrato sotto il profilo storiografico e storico-artistico dai professori Gianfranco Formichetti (assessore comunale alla Cultura) e Ileana Tozzi (direttore del Museo dei beni ecclesiastici della Diocesi), entrambi membri del club di servizio.

L’immagine di santa Barbara ricorre sul recto e sul verso di parpagliole, giuli, testoni e sesini coniati dalla Zecca di Mantova e dalle Zecche periferiche del ducato gonzaghesco fra il terzo quarto del XVI e la metà del XVII secolo, manifestando la devozione per la Santa alla quale è peraltro intitolata la cattedrale mantovana.

L’iconografia della martire oriental-sabina, invocata come patrona dagli armaioli e dagli artiglieri, si presta ad una interpretazione di più ampio respiro dell’emblema polisemico costituito dalla torre, capace di evocare il potere politico amministrativo del casato dei Gonzaga accanto alla simbologia trinitaria suggerita dalla Passio della santa e dalla Legenda Aurea di Jacopo da Varagine.

Il saggio di Gunnella, frutto di un lungo ed accurato lavoro di ricerca, non si limita ad illustrare gli aspetti più prettamente numismatici e tecnici dell’originale argomento, ma inquadra il tema in maniera esauriente in una prospettiva di ampio respiro storiografico, puntualmente colta nella Prefazione vergata dal Vescovo Pompili che, citando il segretario delle Nazioni Unite Kofi Annan, auspica il rinnovarsi di un’economia che sappia porsi al servizio dell’uomo e della vita.

200 STUDENTI DEL PEDAGOGICO IN VISITA ALLA MOSTRA SU DON MILANI

Rietiinvetrina

Fino a domenica 15 ottobre 2017, all’interno del centro commerciale Futura in piazzale Angelucci a Rieti, si tiene la mostra fotografica: “Da Barbiana a Rieti, voce dei senza voce”.

L’evento, ad ingresso gratuito, è organizzato da Coop Centro Italia, Fondazione Don Lorenzo Milani, Associazione Culturale Santa Barbara nel Mondo con la collaborazione della Confraternita Misericordia di Rieti.

Stamane, giovedì 12 ottobre, a visitare la mostra sono stati 200 studenti del Liceo Pedagogico, accompagnati dagli insegnanti di riferimento.

Presente anche il Vescovo di Rieti Sua Eccellenza Monsignor Domenico Pompili.

La mostra si svolge nel 50esimo anno dalla scomparsa di Don Lorenzo Milani, storico, scrittore e docente all’Istituto Barbiana, mettendone in risalto la giovinezza, il seminario, l’arrivo alla scuola come insegnante e la sua opera in favore dei più giovani.

Un’esperienza importante per tanti giovani studenti, non solo dal punto di vista storico, ma anche morale e di riflessione. Un’opportunità dedicata a loro e a tutti i cittadini che vogliono conoscere più da vicino un personaggio ed un’epoca storica rimasti nella cultura italiana.

Papa Francesco ha detto di don Milani: “La sua inquietudine, però, non era frutto di ribellione ma di amore e di tenerezza per i suoi ragazzi, per quello che era il suo gregge, per il quale soffriva e combatteva, per donargli la dignità che, talvolta veniva negata. La sua era un’inquietudine spirituale alimentata dall’amore per Cristo, per il Vangelo, per la Chiesa, per la società e per la scuola che sognava sempre più come un “ospedale da campo” per soccorrere i feriti, per recuperare gli emarginati e gli scartati”

Musì trio in concerto nella chiesa di Santa Barbara. Dedicato alla patrona e alle vittime del sisma

Nel pomeriggio di domenica 27 novembre 2016 presso la chiesa di Santa Barbara in Agro si è svolto un concerto di musica sacra e classica. L’iniziativa, in programma per i festeggiamenti di Santa Barbara nel Mondo, è stato dedicato alle vittime del sisma nel centro Italia.

Ad eseguire i brani è stato il Musì trio, composto da Sandro Sacco (flauto traverso), Paolo Paniconi (pianoforte) e Maria Rosaria de Rossi (soprano). I musicisti hanno presentato un programma vario, sia in trio con l’organo, sia con il pianoforte, composto da musiche di Giulio Caccini, Georg Friedrich Haendel, Wolfgang Amadeus Mozart, Giovanni Battista Pergolesi e molti altri.

Da rilevare le interpretazioni strumentali con l’esecuzione dell’Andante Kv 315 di Wolfgang Amadeus Mozart, nella riduzione per flauto e pianoforte, insieme alla celebre Danza degli Spiriti Beati tratta dall’Orfeo ed Euridice di Christoph Willibald Gluck eseguiti con raffinatezza dal flautista Sandro Sacco e dal pianista e organista Paolo Paniconi. Interessanti i brani vocali interpretati dal Soprano Maria Rosaria De Rossi, che ha saputo ancora una volta catturare l’attenzione del pubblico.

Domenica 24 Novembre 2013 – Roma – Basilica Santa Maria in Aracoeli – Campidoglio

Dedicato ai Vigili del Fuoco di Roma per per gli innumerevoli interventi durante il bombardamento di Roma del 1943 e alla memoria del Vice Brigadiere dei Vigili del Fuoco Alberto De Iacobis ucciso dai nazisti il 10 settembre dello stesso anno

Evento presentato dalla brillante Catiuscia Rosati.

Concerto della Banda Musicale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco diretta dal M° Donato Di Martile presso la Basilica di Santa Maria in Aracoeli di Roma (Campidoglio)

Con Luisa Torrioli, pianista e Ambasciatrice dell'Associazione Santa Barbara nel Mondo, e con Martina Bortolotti, chitarra classica

Conferimento del Premio di Cultura COME BARBARA all'opera letteraria del Prof. Andrea Riccardi "L'inverno più lungo. 1943-44: Pio XII, gli ebrei e i nazisti a Roma"

Riconoscimento al Dott. Michelangelo Bartolo per il romanzo "La Nostra Africa" che ripercorre il suo impegno profuso per combattere l'AIDS in Africa con il Progetto DREAM della Comunità di Sant'Egidio che ha permesso la nascita di 22.500 bambini sani da madre HIV positiva e la cura di 225.000 persone

Presenti il Sindaco di Rieti, Simone Petrangeli, e il Prefetto di Rieti Chiara Marolla

I due giovani talenti musicali premiati dallo sponsor ufficiale SEDIIN S.p.a. nella persona del suo responsabile Enrico Fars

Per aiutarci ad organizzare le manifestazioni puoi inviarci un contributo: 

  

BANCA PROSSIMA SPA   

INTESTATO AD ASSOCIAZIONE CULTURALE SANTA BARBARA NEL MONDO

 

IT19O0335901600100000124701

 

 

Questo sito è gestito e mantenuto aggiornato grazie al contributo volontario e gratuito di persone alle quali va il sincero ringraziamento da parte di tutta l'Associazione Culturale.

Grazie a:

Sponsor